diadebolivia.it
campagna per l'abrogazione della conformità

Di seguito il testo della lettera compilata da Stefano Paoli e Matilde Bortolotti, già genitori adottivi dal 2003 di un pargolo cochabambino.
La lettera è solo una traccia, chi vuole può riscriverla a proprio piacimento.

L'On. Carlo Giovanardi e' il referente del goveno italiano per quanto riguarda la famiglia

Lo scorso 26 Agosto scrivemmo al Ministro Bindi per ottenere una modifica della normativa in modo che l'Italia accettasse la dichiarazione di conformità al rientro.
A tutt'oggi non abbiamo avuto nessun riscontro alla nostra richiesta.
Noi abbiamo scritto nuovamente al Ministro chiedendo un riscontro:

Egr. On. Giovanardi,
lo scorso Agosto scrivemmo una lettera all'allora ministro per la famiglia Sig.ra Rosi Bindi (che per Sua comodità Le alleghiamo) con una richiesta di parziale modifica della procedura adottiva riguardante la Bolivia.
Questa modifica avrebbe consentito un più celere rientro in Italia delle famiglie adottive senza pregiudicare la correttezza della procedura.
La richiesta fu successivamente sostenuta da numerose altre famiglie che attendevano l'abbinamento e dal sito Dia de Bolivia (www.diadebolivia.it).
A tutt'oggi non abbiamo ricevuto nessun cenno di riscontro.
Ci farebbe piacere sapere se la proposta è stata esaminata e se è attuabile.
Non Le nascondiamo il nostro interesse perchè attualmente la permanenza in Bolivia si aggira intorno ai 60 giorni ed è economicamente onerosa. Anche per l'astensione dal lavoro. Perciò la possibilità di accorciarla di 8-10 giorni sarebbe un aiuto significativo.
La ringraziamo fin d'ora per quanto potrà fare e rimaniamo in fiduciosa attesa di un cenno di riscontro.
Distinti saluti.

Firma

Allegato precedente lettera:
data: 26-ago-2007 11.46
oggetto: Adozioni in Bolivia
Egr. Sig.ra Ministro Bindi,
nel ringraziarLa per la rapida soluzione del caso della famiglia Bellamoli siamo a richiederLe un intervento che consenta di accelerare il rientro di tutte le famiglie che adotteranno in Bolivia.
Ci preme sottolineare che è nostro primario interesse che l'adozione avvenga con la massima trasparenza perchè mai nostro figlio possa avere dubbi sulla legittimità della sua adozione.
La Bolivia ha una procedura giudiziaria che si svolge interamente in un Tribunale dei Minori con tre udienze successive:
1) Udienza per l'accettazione formale della procedura adottiva
2) Udienza per l'affido temporaneo
3) Udienza per l'adozione e relativa sentenza.
Durante l'iter adottivo si è costantemente seguiti da assistenti sociali incaricati dal giudice del Tribunale che gli riferiscono sull'andamento del nuovo rapporto genitori-bambino.
Se vi fosse qualche irregolarità non si arriverebbe mai alla sentenza di adozione.
Tutto questo per dire che la documentazione di conformità è una pura formalità. E' ovvio che tutto sia conforme altrimenti non sarebbe mai stata emessa la sentenza di adozione dal Tribunale, il quale esamina tutta la documentazione prima di sentenziare.
La documentazione di conformità potrebbe quindi essere recepita dall'Italia in un secondo momento, una volta rientrata la nuova famiglia, senza pregiudicare la correttezza della procedura adottiva. Già altri paesi europei accettano la dichiarazione di conformità dalla Bolivia in un secondo momento.
Le chiediamo quindi di modificare la normativa attuale in tal senso in modo da ridurre la permanenza all'estero delle coppie che è, peraltro, già assai lunga.
La ringraziamo per la sensibilità che ha manifestato per il settore adozioni e ci auguriamo che possa intervenire ancora per rendere il Suo Ministero sempre più vicino alle famiglie in difficoltà.
Distinti saluti.

Firma

Di seguito gli indirizzi a cui mandarla

Sottosegretario On. Carlo Giovanardi
info@carlogiovanardi.it

Gli uffici del Dipartimento per le Politiche della Famiglia

Capo Dipartimento: Paolo Onelli
Email: p.onelli@governo.it

Segreteria del Capo Dipartimento:
Email: segreteriadipfamiglia@governo.it

Ufficio I – Affari Generali e attuazione degli interventi finanziari per la famiglia
* Servizio I - Affari generali e personale
* Servizio II – Attuazione degli interventi finanziari
Direttore Generale: Giorgio Valentini

Email: g.valentini@governo.it

Ufficio II – Politiche per la Famiglia (Promozione e monitoraggio delle politiche per la famiglia, Sostegno alle responsabilità familiari, Promozione dei servizi per la famiglia)
* Servizio I – Promozione e monitoraggio delle politiche per la famiglia
* Servizio II – Sostegno alle responsabilità familiari
* Servizio III – Promozione dei servizi per la famiglia
Direttore Generale: Paolo Onelli (ad interim)
Dirigente: Francesca Pelaia

Email: f.pelaia@governo.it

Ufficio III – Comunicazione istituzionale e relazioni internazionali e comunitarie
* Servizio I - Comunicazione istituzionale e relazioni internazionali e comunitarie
* Area di Statistica
Direttore Generale: Angelo Mari

Email: a.mari@governo.it

CAI
cai.segreteria-enti@palazzochigi.it